ADICONSUM CON I RISPARMIATORI–IL FONDO IRS DI POSTE ITALIANE


Poste italiane dal 2002 al 2007 ha collocato tra i risparmiatori le quote di quattro Fondi Immobiliari Chiusi, con durata iniziale di 10 anni.
COS’E’ UN FONDO IMMOBILIARE CHIUSO?
Si tratta di fondi di investimento che operano gestendo immobili acquistandoli, vendendoli o affittandoli con lo scopo di creare rendimento per gli investitori. Si tratta di una delle possibili forme di investimento del proprio risparmio.
COSA E’ SUCCESSO CON IL FONDO IRS (INVEST REAL SECURITY) COLLOCATO DA POSTE?
A causa della crisi, anche immobiliare, degli ultimi anni questo fondo non solo non ha prodotto rendimenti, ma ha addirittura perso molto rispetto al valore iniziale.
Il fondo IRS (INVEST REAL SECURITY) è stato collocato da Poste nel 2003 ed è arrivato a scadenza il 31/12/2016 riportando una perdita di circa l’80% del valore iniziale. Infatti il valore di ogni singola quota minima di investimento pari ad € 2.500,00 è sceso ad € 390,00.
Nel corso della sua durata il fondo ha erogato proventi agli investitori per un totale di 657,88 euro per ogni quota di € 2.500, e dunque, considerando il valore finale di € 390,00 ed i proventi distribuiti (657,88 €), la perdita netta per ogni quota è di 1.452 euro su 2.500 investiti, quindi circa il 42%.
Ancora una volta una situazione di risparmio tradito, che coinvolge c.a. 25.600 investitori.
L’Adiconsum si è schierata a favore dei risparmiatori chiedendo a Poste Italiane di risarcire gli investitori.
Poste si è offerta di ricostituire il capitale originariamente investito con 2 modalità:
– Per gli investitori che hanno compiuto 80 anni al 31/12/2016 Poste Italiane effettuerà direttamente un versamento di 1.452 euro per ogni quota posseduta, in modo da recuperare integralmente il capitale investito, (considerando anche i proventi distribuiti nel corso degli anni).
– Per tutti gli altri ci sarà la possibilità di sottoscrivere una polizza appositamente ideata in cui versare le somme liquidate dal fondo, ossia i 390 euro per ogni quota. La polizza avrà una durata di 5 anni ed è previsto il versamento da parte di Poste di un contributo integrativo in maniera tale che alla scadenza dei 5 anni venga recuperato l’intero importo versato. La polizza non avrà nessun tipo di costo.
Entro i primi di marzo verrà inviata ai clienti interessati una comunicazione e ad aprile è previsto l’avvio dell’iniziativa.
Tuttavia, pur considerando che Poste ha svolto una mera attività di collocazione delle quote del fondo e non di gestione dello stesso, Adiconsum e le altre Associazioni dei Consumatori hanno richiesto l’avvio di un tavolo di conciliazione in cui sia possibile discutere e valutare situazioni particolari: situazioni di famiglie a basso reddito o in condizioni di difficoltà economiche, per le quali attendere 5 anni prima di recuperare il patrimonio investito potrebbe costituire un grave problema.
Per l’attivazione del tavolo di conciliazione restano da definire i criteri sulla base dei quali procedere all’esame delle varie posizioni.
ADICONSUM MARCHE invita i risparmiatori coinvolti nella vicenda a rivolgersi alle proprie sedi.

– – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – – –

Ancona: Via Ragnini 4 071/2832101 – ancona@adiconsum.it
Macerata: Via Ghino Valenti 27 0733/4075212 – macerata@adiconsum.it
Pesaro: Via Porta Rimini 13 0721/370104 – pesaro@adiconsum.it
Ascoli Piceno : C.so Vittorio Emanuele 37 0736/24951 – ascoli@adiconsum.it
Fermo: Via S. Alessandro 3 0734/60971 – fermo@adiconsum.it
San Benedetto del Tronto: P.za Nardoni 3 327/3637860 – sanbenedetto@adiconsum.it

happy wheels 2